In questo post si parla di trasferte export e 4 buoni motivi per cui vi conviene viaggiare leggeri, portando con voi solo lo stretto necessario.

Eh sì, chi viaggia leggero viaggia veloce, si stanca di meno ed evita di disseminare il mondo di cose inutili che dimentica strada facendo.

Ecco 4 buoni motivi per viaggiare leggeri.

1. Velocità al check-in e negli spostamenti, sia in aeroporto che a destino

In aeroporto, si assiste spesso ad azioni di vero e proprio placcaggio stile rugby da parte degli operatori aeroportuali di terra. Non mancano anche scene di persone che si mettono a litigare perché vogliono portare due borse in aeroporti dove è consentito portarne una oppure perché vogliono imbarcare bagagli a mano fuori dimensioni o troppo pesanti.

Queste sono situazioni ammissibili solo per chi viaggia per turismo una o due volte all’anno. Chi si comporta in questo modo, l’unico risultato che ottiene è stress, cattivo umore e alle volte tariffe salate da pagare al desk. Viaggiando abitualmente per lavoro, dovete evitare questo tipo di conflitti.

Evitate di mettervi a remare contro le regole aeroportuali. Risparmierete energie e rimarrete focalizzati sugli obiettivi per cui state facendo il viaggio.

2. Nel posto dove state andando, sicuramente ci sono negozi in cui potete comprare ciò che vi serve

Un altro buon motivo per viaggiare leggeri è che se vi siete dimenticati qualcosa che che vi serve, potete acquistarla quando arrivate. Sia che stiate andando verso paesi sviluppati o in paesi meno sviluppati, sarà sufficiente che vi rechiate nelle zone commerciali per trovare di tutto e di più. Per tale ragione, mettete in valigia solo ciò che vi serve per rimanere sempre puliti e ordinati ed evitate di porvi domande del tipo: “ma se dovessi essere invitato a una serata in cui serve lo smoking?” La risposta è semplice, andate in un negozio dove lo affittano e vi danno tutto loro, anche le scarpe e la camicia!

A proposito, qui potete trovare un esempio di negozio che noleggia smoking

3. Dove andrete, sicuramente baderanno molto meno al vestiario rispetto all’Italia

Quante volte sentiamo dire: “eh però come si vestono gli Italiani!”. Sapete bene che per quanto riguarda stile e attenzione ai vestiti non ci batte nessuno. Questa è una cosa bellissima ma come sempre se si esagera c’è il rischio di diventare delle macchiette.

Non vi sto suggerendo di abbandonare il vostro stile e gusto nel vestirvi, anzi, è giusto distinguersi anche in questo ed “esportare” sempre lo stile Italiano in tutto. Tuttavia, vi consiglio di evitare di acchittarvi tipo sfilata di moda. Cercate di mantenere uno stile sobrio ed essenziale.

In tutti gli altri paesi del mondo, sia nelle fiere di settore sia negli incontri in azienda, le persone tendono a privilegiare la comodità.

4. Vi metterete sempre le stesse cose

Questo è uno dei motivi principe per cui vi conviene viaggiare leggeri.

Non nascondiamoci, a tutti è capitato di fare l’errore di portare con sé tutto l’universo conosciuto per poi riportarsi a casa il 70% delle cose immacolate, mai indossate.

“Sbagliare è umano ma perseverare è diabolico!” Quindi a meno che il vostro obiettivo non sia quello di portare i vostri vestiti a vedere nuovi posti, dovete capire che ciò che non metterete è superfluo e va eliminato. Vi rende solo più pesanti rendendo faticosi i vostri spostamenti.

La foto sotto è un’esagerazione ma non capita di rado di vedere persone partire con un numero spropositato di valigie; del tipo 3 valigie medio-grandi per 5 giorni di trasferta. Così non va bene!

CHECK-LIST DELL’ESSENZIALE IN 1O PUNTI

Al momento la check-list è disponibile solo per i gentlemen.

Per una trasferta di 5 giorni lavorativi, le uniche cose di cui avete bisogno sono:

  1. 1 completo scuro (che indossate). I capi scuri reggono bene eventuali macchie. Se proprio vi sporcate in maniera irrecuperabile, potete sempre usare il servizio rapido di lavanderia;
  2. 5 paia di calzini. Considerando che un paio di calzini è quello che indossate e considerando che il venerdì sarete nuovamente a casa, portare 5 paia di calzini vi dà comunque l’agio di avere un paio di calzini in più;
  3. 5 slip. Valgono le stesse considerazioni fatte per i calzini;
  4. 1 maglietta per dormire;
  5. 1 bomboletta di schiuma da barba formato piccolo, un rasoio, uno spazzolino e il dentifricio (shampoo e bagnoschiuma li trovate anche nei Travelodge);
  6. 1 paio di flip flop leggere in plastica utilizzabili per la stanza ma anche per la piscina;
  7. 1 costume;
  8. 3-4 cravatte. Soprattutto per coloro che non vogliono avventurarsi in abbinamenti audaci e preferiscono le camice bianche, le cravatte sono un ottimo modo per variare, sono leggere e occupano poco spazio;
  9. 5 camicie;
  10. 1 pantalone informale e 1 maglione qualora sapete già che la sera vi è richiesto un abbigliamento informale (portate questi indumenti aggiuntivi solo se è veramente necessario).

Evitate di portarvi cose tipo, un secondo paio di scarpe, una seconda cinta e un secondo soprabito. Sono del tutto superflui. Potete utilizzare quelli che indossate.

Per quanto riguarda il pacchetto Media, sarà sufficiente un tablet potente, il telefonino della stessa marca del tablet così da portare un solo caricatore.

Lasciate in ufficio i portatili che pesano 3 kg. Considerando che potete portare 7-8 kg in cabina, quasi la metà di ciò che è vi concesso se ne andrebbe via per portarvi uno strumento ormai superato.

Non dimenticate di portare sempre un adattatore universale

Tutto ciò indicato nella check-list, entrerà comodamente in un trolley che potete portare con voi e che potrete alloggiare nella cappelliera. Vi avanzerà anche un po’ di spazio e peso per mettere alcune brochure.

Qualora avete l’esigenza di andare in palestra o a correre, lasciate perdere le brochure e aggiungete un paio di pantaloni/shorts e un paio di trainers in tela.

Le brochure potete caricare sul tablet in formato digitale con il vantaggio di poterle inviare in tempo reale a chi ve ne fa richiesta.

Un’ultima raccomandazione

Partite già con l’abito da lavoro. Il fatto che i jeans o altri pantaloni siano più comodi dell’abito è solo una leggenda. Se acquistate l’abito giusto, sarà comodo come qualsiasi altro indumento casual (nel caso in cui vogliate viaggiare in tuta, vi consiglio di cambiare mestiere eheh)

In questo modo avrete anche il vantaggio di essere subito riconosciuti come viaggiatori business. Lo staff aeroportuale tenderà a rapportarsi con voi in modo diverso rispetto ai turisti. Non state andando in vacanza (anche se più di qualcuno del vostro ufficio pensa di sì!!!) ed è giusto che vi sia riservato un trattamento diverso.

Quando arrivate a destino non vi aspetta la piscina, l’ombrellone e il solarium. Vi aspetta un ambiente competitivo e ostile da fronteggiare, vi aspettano persone di cui dovete conquistare la fiducia. Dovete essere quindi in forma e dinamici, come quando andate in ufficio.

La check-list è valida anche per viaggi di più di 1 settimana. Sarà sufficiente che il venerdì sera portiate tutto in lavanderia. Potrete ritirarlo il giorno dopo, pronto per la nuova settimana lavorativa in trasferta che vi aspetta.

Per i viaggi intercontinentali è sempre tollerata una borsa porta PC oltre al trolley, anche per gli uomini. Per quanto riguarda invece i voli Europei con compagnie low-cost, vi conviene non portarla per evitare inutili discussioni.

***

Se seguirete questi consigli e inizierete a viaggiare leggeri, giungerete a destino meno stanchi e stressati e tutte le energie risparmiate potrete utilizzarle per fare il lavoro per cui siete stati ingaggiati, vale a dire creare nuove opportunità commerciali e conquistare nuovi clienti.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Top