In questo post si parla di trasferte export e 4 buoni motivi per cui ti conviene viaggiare leggeri, portando con te solo lo stretto necessario.

1. Velocità al check-in e negli spostamenti, sia in aeroporto che a destino

In aeroporto, si assiste spesso ad azioni di vero e proprio placcaggio stile rugby da parte degli operatori aeroportuali di terra.

Non mancano anche scene di persone che si mettono a litigare perché vogliono portare due borse in aeroporti dove è consentito portarne una oppure perché vogliono imbarcare bagagli a mano fuori dimensioni o troppo pesanti.

Queste sono situazioni ammissibili solo per chi viaggia per turismo una o due volte all’anno.

Chi si comporta in questo modo, l’unico risultato che ottiene è stress, cattivo umore e alle volte tariffe salate da pagare.

Viaggiando abitualmente per lavoro, devi evitare questo tipo di conflitti.

Evitate di metterti a remare contro le regole aeroportuali. Risparmierai energie e rimarrai focalizzato sugli obiettivi per cui stai facendo il viaggio.

2. Nel posto dove stai andando ci sono negozi in cui puoi comprare ciò che ti serve

Un altro buon motivo per viaggiare leggeri è che se ti dimentichi qualcosa puoi acquistarla quando arrivi.

Sia nei paesi sviluppati sia in quelli meno sviluppati sarà sufficiente andare nelle zone commerciali per trovare di tutto e di più.

Per tale ragione, metti in valigia solo ciò che ti serve per rimanere sempre pulito e ordinato.

Domande come: “ma se dovessi essere invitato a una serata in cui serve lo smoking?” hanno una risposta semplice.

Vai in un negozio dove puoi noleggiarlo!

A proposito, qui potete trovare un esempio di negozio che noleggia smoking

3. Dove andrai, sicuramente baderanno molto meno al vestiario rispetto all’Italia

Quante volte sentiamo dire: “eh però come si vestono gli Italiani!”.

Sai bene che per quanto riguarda stile e attenzione ai vestiti non ci batte nessuno.

Questa è una cosa bellissima ma come sempre se si esagera c’è il rischio di diventare delle macchiette.

Non ti sto suggerendo di abbandonare il tuo stile e gusto nel vestirti, anzi, è giusto distinguersi anche in questo ed “esportare” sempre lo stile Italiano in tutto.

Ti consiglio solo di mantenere uno stile sobrio ed essenziale.

In tutti gli altri paesi del mondo, sia nelle fiere di settore sia negli incontri in azienda, le persone tendono a privilegiare la comodità e la semplicità.

4. Indosserai sempre le stesse cose

Questo è uno dei motivi principe per cui ti conviene viaggiare leggero.

A tutti noi è capitato di fare l’errore di portare decine di indumenti per poi riportarsi a casa il 70% delle cose immacolate, mai indossate.

“Sbagliare è umano ma perseverare è diabolico!”

Elimina tuto il superfluo.

La foto sotto è un’esagerazione ma non capita di rado di vedere persone partire con un numero spropositato di valigie; del tipo 3 valigie medio-grandi per 5 giorni di trasferta. Così non va bene!

CHECK-LIST DELL’ESSENZIALE IN 1O PUNTI

Al momento la check-list è disponibile solo per i gentlemen (mi vogliano scusare le signore export manager).

Per una trasferta di 5 giorni lavorativi, le uniche cose di cui hai bisogno sono:

  1. 1 completo scuro (che indossi). I capi scuri reggono bene eventuali macchie. Se proprio ti sporchi in maniera irrecuperabile, puoi sempre usare il servizio rapido di lavanderia;
  2. 5 paia di calzini. Considerando che un paio di calzini è quello che indossi e considerando che il venerdì sarai nuovamente a casa, portare 5 paia di calzini ti dà comunque l’agio di avere un paio di calzini in più;
  3. 5 slip. Valgono le stesse considerazioni fatte per i calzini;
  4. 1 maglietta per dormire;
  5. 1 bomboletta di schiuma da barba formato piccolo, un rasoio, uno spazzolino e il dentifricio (shampoo e bagnoschiuma li trovate anche negli hotel più economici);
  6. 1 paio di flip flop leggere in plastica utilizzabili per la stanza ma anche per la piscina;
  7. 1 costume;
  8. 3-4 cravatte. Soprattutto per chi non vuole avventurarsi in abbinamenti audaci e preferisce le camice bianche, le cravatte sono un ottimo modo per variare, sono leggere e occupano poco spazio;
  9. 5 camicie;
  10. 1 pantalone informale e 1 maglione qualora già sai che la sera ti è richiesto un abbigliamento informale (porta questi indumenti aggiuntivi solo se è veramente necessario).

Evita di portarti un secondo paio di scarpe, una seconda cinta e un secondo soprabito. Sono del tutto superflui. Per 5 giorni puoi utilizzare quelli che indossi.

Per quanto riguarda il pacchetto Media, sarà sufficiente un tablet potente, il telefonino della stessa marca del tablet così da portare un solo caricatore.

Lascia in ufficio i portatili che pesano 3 kg. Considera che puoi portare 7-8 kg in cabina.

Non dimenticare di portare sempre un adattatore universale

Tutte le cose della check-list entreranno comodamente in un trolley che puoi portare con te in cabina e alloggiare nella cappelliera.

Qualora hai l’esigenza di andare in palestra o a correre aggiungi un paio di pantaloni/shorts e un paio di trainers leggere (in tela).

Le brochure caricale sul tablet in formato digitale.

Un’ultima raccomandazione

Parti già con l’abito da lavoro. Il fatto che i jeans o altri pantaloni siano più comodi dell’abito è solo una leggenda.

Se acquisti l’abito giusto, sarà comodo come qualsiasi altro indumento casual.

In questo modo avrai anche il vantaggio di essere subito riconosciuto come viaggiatore business.

Lo staff aeroportuale tenderà a rapportarsi con te in modo diverso rispetto ai turisti.

Non stai andando in vacanza (anche se più di qualcuno del vostro ufficio pensa di sì!!!).

Fai in modo che di distinguerti così riceverai un trattamento di maggior riguardo.

Quando arrivi a destino non ti aspetta la piscina, l’ombrellone e il solarium. Ti aspetta un ambiente competitivo e ostile da fronteggiare, ti aspettano persone di cui devi conquistare la fiducia.

Devi quindi arrivare in forma e dinamico, come quando vai in ufficio.

La check-list è valida anche per viaggi di più di 1 settimana. Sarà sufficiente portare tutto il lavanderia il venerdì sera. Potrai ritirarlo il giorno dopo, pronto per la nuova settimana lavorativa in trasferta.

Per i viaggi intercontinentali è sempre tollerata una borsa porta PC oltre al trolley, anche per gli uomini.

Per quanto riguarda invece i voli Europei con compagnie low-cost, ti conviene non portarla per evitare discussioni sterili.

Se seguirai questi consigli e inizierai a viaggiare leggero, arriverai a destino meno stanco e stressato e tutte le energie risparmiate puoi utilizzarle per fare il lavoro per cui sei stati ingaggiato, vale a dire creare nuove opportunità commerciali e conquistare nuovi clienti.

Clicca per votare questo articolo!
[Voti: 0 Media: 0]
Top